SUPERBONUS E MILLEPROROGHE: VISTO DI CONFORMITA’ E CONGRUITA’ SPESE. DETRAIBILI ANCHE QUELLI ACQUISITI NEL 2021

Le spese per l’acquisizione del visto di conformità e dell’asseverazione della congruità delle spese sono detraibili, anche se sostenute nel 2021. I dubbi sugli adempimenti, relativi allo scegliere lo sconto in fattura o la cessione dei crediti relativi a Superbonus, ecobonus, bonus ristrutturazioni, sismabonus e bonus facciate, sono stati risolti con un emendamento al ddl “Milleproroghe”, approvato in Commissione Bilancio della Camera.

Leggi

SUPERBONUS:COSA E’ CAMBIATO DAL 16 APRILE

Con l’entrata in vigore del Decreto del Ministero della Transizione Ecologica il 14 febbraio 2022 le cui disposizioni vengono applicate agli interventi i cui titoli edilizi o comunicazioni (Permesso di Costruire, Segnalazione Certificata di Inizio Attività, Comunicazione di Inizio Lavori Asseverata ordinaria o superbonus 110%) presentati successivamente alla data di entrata in vigore del decreto stesso (quindi dal 16 aprile 2022).

Leggi

SUPERBONUS E MILLEPROROGHE: VISTO DI CONFORMITA’ E CONGRUITA’ SPESE. DETRAIBILI ANCHE QUELLI ACQUISITI NEL 2021

Le spese per l’acquisizione del visto di conformità e dell’asseverazione della congruità delle spese sono detraibili, anche se sostenute nel 2021. I dubbi sugli adempimenti, relativi allo scegliere lo sconto in fattura o la cessione dei crediti relativi a Superbonus, ecobonus, bonus ristrutturazioni, sismabonus e bonus facciate, sono stati risolti con un emendamento al ddl “Milleproroghe”, approvato in Commissione Bilancio della Camera.

Leggi

SUPERBONUS: INTERVENGONO GLI ORDINI PROFESSIONALI SULLE SANZIONI PER ASSEVERAZIONI INFEDELI

La Rete delle Professioni Tecniche all’interno delle quali Maurizio Savoncelli rappresenta la Categoria dei Geometri Italiani, insieme ad altri nove Consigli Nazionali in rappresentanza di oltre 600.000 professionisti, di cui molti operano nel campo dell’edilizia, ha manifestato il proprio dissenso al Presidente del Consiglio Mario Draghi, per le nuove previsioni sanzionatorie per le asseverazioni, introdotte dal 2° comma dell’art.2 del d.l. sulle frodi in materia edilizia recentemente approvato dal CdM, che rischiano di creare nuovamente difficoltà insormontabili nel processo di miglioramento energetico e di messa in scurezza degli edifici, agevolati dai cd. “bonus edilizi”, ed in particolare del superbonus, su cui pur si è intervenuti recentemente per evitare il blocco prodotto dalla limitazione della cessione del credito.

Leggi