Chi siamo

L’Associazione Nazionale “Donne Geometra” è un organismo, nato da più di venti anni, che opera in  linea  alle direttive programmatiche del  Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati, che osservando la femminilizzazione di un mondo professionale da sempre riservato agli uomini, ha ritenuto dialogare, dando spazio ad un nucleo operativo che si è costituito per collaborare, identificare, migliorare il ruolo sociale delle donne geometra, attraverso il pensiero della differenza, anche nel rispetto della Carta delle Nazioni Unite, delle Conferenze Mondiali di Vienna, Pechino, Cairo, la Strategia  di Lisbona, le Strategie e direttive  europee riguardo alla parità di genere.

Lo scopo è stato quello di creare un valore aggiunto all’interno di una Categoria storicamente al maschile, rispondendo agli appelli delle direttive europee, che da sempre invitano le “professioni storicamente al maschile” di investire sulle donne ed i giovani per il rilancio dell’economia,  una scommessa che donne e uomini debbono oramai decidere di fare insieme per lo sviluppo e il benessere del Paese.

Una sfida che è riuscita all’Associazione, ricevendo il plauso del Presidente della Repubblica per la valenza delle attività svolte ed annoverando nello staff, personalità come Margherita Hack  già consigliere onorario dell’Associazione – madre della divulgazione scientifica gratuita, Kengo Kuma consigliere onorario espressione mondiale dell’architettura sostenibile.

Il noto economista Maurizio Ferrera, Professore Ordinario di Politiche Sociali e del Lavoro presso l’Università di Milano, nominato Grande Ufficiale dal Presidente della Repubblica Italiana nel 2012, in occasione della Festa internazionale della donna , ha detto: “le “Donne Geometra” sono già attivamente impegnate a far valere il loro “Fattore D”. Hanno capito come  “fare sistema”, raccordandosi con la Categoria alla quale appartengono. Hanno saputo trasformarsi in un gruppo di interesse e di pressione (nel senso “nobile” di questo termine) capace di chiedere nuove politiche per la valorizzazione dei talenti e la rimozione dei tanti, troppi soffitti di cristalli, compresi quelli di natura culturale e psicologica”.

Negli anni è stata creata una rete di collaborazione che si è allargata enormemente, coinvolgendo uomini e giovani, con percorsi che s’incrociano per interessi, esigenze, progetti, passioni, quesiti, dilemmi, preoccupazioni.  Tra le attività l’Associazione fa ricerca, si dedica  alla formazione professionale, avanza richieste, ascolta le perplessità di tanti colleghi trasformandole in interpellanze, approfondiamo tematiche e le convertiamo in proposte utili e fattive. Fa parte di autorevoli Comitati Scientifici, organismi di ricerca nazionali e internazionali. Si interfaccia con organizzazioni per lo Sviluppo Sostenibile, per dare risposta ai principali scopi della struttura, tra cui l’invito da parte dell’Europa rivolto alle “donne” delle libere professioni tecniche a riconvertire i saperi in formula sostenibile, con lo sviluppo di talenti e professionisti per affrontare un futuro per una economia ecologica a vantiggio di nuove professionalità e nuovi lavori nel settore “green”.

Questo organismo, non rappresenta infatti una “ghettizzazione” , ma un modello per azzerare le sterili differenziazioni, creando una unificazione tra le esigenze femminili e quelle maschili, originando una “forza” per promuovere INSIEME idee, proposte, organizzazioni a vantaggio di tutti. Lo sviluppo culturale va portato avanti insieme “uomini e donne”; questa convinzione ha determinato la scelta di inserire all’interno del Direttivo, presenze maschili , conferendo anche la carica di Presidente Onorario allo stesso Presidente del Consiglio Nazionale in carica. Per questo sono in tanti ad iscriversi all’Associazione, che oggi costituisce una sfera operativa complessa e completa, per promuovere azioni originate dal confronto verso un futuro equo, efficiente ed efficace.

Il motto dell’Associazione è il pensiero di Paul Valèry : “arricchiamoci delle nostre reciproche differenze

Le attività sono destinate oltre che ai colleghi e colleghe geometri liberi professionisti, anche ai periti edili, agronomi, agrotecnici, geologi , architetti, ingegneri, e tecnici in genere, agli avvocati, notai, commercialisti, dipendenti pubblici, Collegi, Enti, Associazioni similari, che possono iscriversi all’Associazione, usufruendo gratuitamente di tutti i servizi, tramite il versamento annuale di una quota simbolica.

GLI OBIETTIVI

Attraverso l’analisi dei dati delle statistiche che rappresentano le realtà planetarie delle donne, dei giovani e delle forze lavoro in genere che, si sa, si ripercuotono sui sistemi più elementari dell’economia, si sono individiate anse operative innovative con il supporto di indagini sociali, economiche, geografiche suggerite da singoli, dirigenti scolastici, istituzioni, economisti e sociologi. Con questo spirito hanno coinvolto ricercatori, professori universitari, professionisti che insieme a loro hanno analizzato i varia spetti legati alla malattie delle costruzioni, per crearne una nuova competenza e rispondere alle esigenze di mercato.

Dopo una sensibilizzazione a tappeto sul territorio nazionale con Seminari di formazione sulla Sindrome dell’Edificio malato, hanno programmato il percorso professionalizzante dell’esperto in Edificio Salubre per formare professionisti capaci di operare con professionalità nel settore della salubrità con sbocchi operativi nella riqualificazione del patrimonio edilizio – garantendo alla collettività ambienti confinati salubri – tutelando la salute dell’uomo. Una figura professionale già esistente in altri Paesi che partecipa , alla diminuzione della spesa pubblica, con un coinvolgimento nelal consulenza, nella mediazione, nel settore fiscale e delle valutazioni immobiliari. Una risposta alle direttive europee, alla green economy, alla riconversione delle tradizionali figure professionali nel settore tecnico.



Alcune delle attività più importanti espletate ed espletabili:

  • Fornire costante aggiornamento e perfezionamento tecnico-scientifico nelle materie che sono e/o saranno basilari per la professione del geometra, ingegnere, architetto, perito, geologo, ecc, mediante l’organizzazione di corsi e scuole, anche avvalendosi di consulenza esterna.
  • Svolgere attività di studio e di ricerca, compiere indagini e sondaggi.
  • Scuola di alta specializzazione in Salubrità degli Edifici.
  • Scuola di apprendimento e sviluppo per la bonifica del Gas Radon.
  • Istituzione di un Comitato Scientifico, con autorevoli ricercatori nazionali, internazionali, Enti e Organizzazioni della salute.
  • Collaborazioni con testate giornalistiche e reti televisive per la promozione della salute negli edifici.
  • Promuovere e realizzare iniziative editoriali.
  • Sostenere l’attività di enti che operano lo studio e l’approfondimento delle materie di competenza dei geometri.
  • Promuovere, finanziare o patrocinare manifestazioni culturali nell’ambito delle professioni tecniche.
  • Istituire, promuovere e sovvenzionare borse di studio e di ricerca scientifica nelle materie tecniche che formano oggetto delle professioni tecniche dell’abitare.

CARATTERISTICHE

Sono “donne” e “giovani”, sostenute da Enti e Organizzazioni, , che da molti anni si sono aggregati e lavorano tenacemente, marciano con una regolare e pacata forza, evitando i grandi  numeri che garantiscono la ribalta, lontani da stranezze, eccessi, protagonismi. Non hanno cercato la notorietà e affrontano il lavoro alle radici del loro essere professioniste, mogli, madri, colleghe, interagendo con ogni altro professinista e cittadino. Quando escono allo scoperto si resta folgorati dalla robustezza, la volontà e le capacità che possiedono nel saper realizzare grandi cose, avendo l’intelligenza di cogliere aspetti importanti del loro vivere il mondo lavorativo, disposte a mettere a disposizione di tutti con modestia ed umiltà la loro personale esperienza, oltre la costanza e il loro tempo .

Con tenacia, hanno dato vita ad  una rete che si è allargata inverosimilmente , percorsi che si  incrociano per interessi, esigenze, progetti, passioni, quesiti, dilemmi, preoccupazioni.  Nel loro cammino avanzano richieste, sanno  ascoltare le antinomie di tanti colleghi  trasformandole in interpellanze, approfondiscono tematiche e le  convertono in proposte utili ed energiche. l’informazione costante e quotidiana ha fatto raggiungere un audiens di notevole risonanza nazionale ed estera.

LA GREEN ECONOMY  è la rivoluzione verde che sta cambiando l’uomo, il mondo, le professioni. Una sfida per l’occupazione dei giovani, delle donne e degli uomini che si metteranno in gioco. Una  sfida ma anche un destino per chi saprà coglierlo. Credere nello sviluppo sostenibile su ogni settore e rilanciare il rinnovamento dell’apparato produttivo creerà nuove possibilità di occupazione e di speranza per il domani. E’ l’Associazione in questo è stata lungimirante, puntando sulla riqualificazione del patrimonio edilizio esistente in termini “salubri”, visto che negli ultimi 50 anni si è costruito con materiali  nocivi alla salute dell’uomo e tecniche costruttive inadeguate come dichiarato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Il cambiamento è rilanciare l’edilizia per una nuova economia, rispettosa per l’uomo e l’ambiente, con lo sviluppo di opportunità occupazionali, dove ogni professionista si senta protagonista. E’ questa una grande occasione per la storia delle professioni tecniche e una bella sfida per il Paese. L’Associazione Nazionale “Donne Geometra”, è in cammino da oltre venti anni ed ha portato i temi della salubrità in edilizia alla ribalta nel nostro Paese, introducendo modelli abitativi alla portata di tutti a vantaggio della salute, che è un diritto costituzionalmente garantito ed ha dato al Paese i primi professionisti Esperti in Edificio Salubre, fondando la prima Scuola di Alta Formazione in seno al Consiglio Nazionale dei Geometri e Geometri Laureati.

Tecnici&Professione

GRATIS
VISUALIZZA