DEMANIO:22 TESORI ITALIANI IN CONCESSIONE. LA DOMANDA ENTRO IL 19 MAGGIO 2022

Sono ventidue i beni pubblici messi a bando dall’Agenzia del Demanio per i quali è possibile fare un’offerta fino al 19 maggio. Si tratta di immobili distribuiti su tutto il territorio nazionale da affidare in concessione, per un massimo di 50 anni, a privati in grado di farsi carico del loro recupero, riuso e buona gestione. Gli immobili sono distribuiti su scala nazionale e rappresentano un ventaglio variegato di tipologie del patrimonio immobiliare pubblico di valore storico e identitario, e sono strettamente legati ai contesti paesaggistici e urbani, al tessuto socio culturale e alle comunità locali di riferimento.

Leggi

TARI RIDOTTA SE MANCA IL SERVIZIO

Una nuova ordinanza  conferma l’orientamento di prassi secondo cui, se il Comune non provvede correttamente alla raccolta dei rifiuti, la TARI può essere ridotta: il nuovo pronunciamento è della Corte di Cassazione (ordinanza n.5940 del 23 febbraio 2022).

Leggi

SCENARI IMMOBILIARI SEGNALI DI RIPRESA

Soffiano “venti di ripresa” sul mercato immobiliare commerciale europeo, anche se aumenta l’incertezza a causa della guerra, dopo un 2021 colpito pesantemente dalla pandemia. Il settore del commercio al dettaglio, insieme all’hotellerie, è stato sicuramente il più penalizzato dalla crisi sanitaria, con “fuga” degli investitori. Ma la situazione si dovrebbe invertire, almeno sul fronte degli investimenti, nel corso del 2022. Gli investimenti immobiliari per negozi e luoghi del commercio sono calati di circa il dieci per cento in Europa con un minino storico di trentatre miliardi di euro lo scorso anno. Nel 2022 si prevede una risalita complessiva del dodici per cento a oltre 37 miliardi. Questi sono alcuni dei dati del Rapporto 2022 sul mercato immobiliare commerciale in Europa e in Italia, presentato ieri da Scenari Immobiliari.

Leggi

TANTI PROFESSIONISTI COLLEGATI CON IL COLLEGIO DEI GEOMETRI DI COMO PER IL GAS RADON

A seguito dell’emanazione del decreto legislativo n.101/2020, i geometri, architetti e ingegneri iscritti all’albo professionale, possono svolgere l’attività di progettazione, attuazione, gestione e controllo degli interventi correttivi per la riduzione della concentrazione di attività di radon negli edifici pubblici e privati, secondo quanto indicato nell’allegato II del citato decreto. Al fine di inquadrare il problema e approfondire la normativa vigente, il Collegio dei Geometri e Geometri Laureati di Como, con il patrocinio del Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati in collaborazione con l’Associazione Nazionale Donne Geometra-Esperti Edificio Salubre, ha organizzato un corso conoscitivo di 4 ore tramite piattaforma online per familiarizzare con le tecniche operative, propedeutico al Corso di qualifica di 60 ore.

Leggi

BORSE DI STUDIO PER POTENZIARE LA CULTURA DELLE “DONNE GEOMETRA” NEL MONDO DELL’EDILIZIA. IN 30 CONSEGUONO GRATUITAMENTE LA QUALIFICA DI ESPERTA GAS RADON

In occasione della Giornata Internazionale delle Donne, che viene celebrata ogni anno l’8 Marzo, per rafforzare la cultura delle “DONNE GEOMETRA” nel mondo delle libere professioni sono state istituite trenta borse di studio destinate alle professioniste under 30, in aderenza agli obiettivi del Pnrr, che individua nel potenziamento dell’ingresso delle donne nelle discipline tecnico-scientifiche,  uno degli assi principali del percorso per la parità. Saranno trenta professioniste a conseguire gratuitamente la qualifica di Esperte in interventi di risanamento gas radon.

Leggi