SUPERBONUS: LA NUOVA GUIDA ANCE CON TUTTE LE NOVITA’

Superbonus

Il punto sull’applicabilità del Superbonus 110%: i nuovi chiarimenti innovativi e le scadenze previste

Ance ha pubblicato una nuova guida contenente i principali chiarimenti in merito al Superbonus, soprattutto alla luce della recente circolare n. 23/E del 23 giugno 2022 dell’Agenzia delle Entrate.Con la circolare 23/E il Fisco, infatti, ha fornito un riepilogo degli orientamenti e degli aggiornamenti susseguitisi in questi primi due anni di applicazione del Superbonus 110%: soggetti beneficiari, edifici interessati, tipo di interventi, spese ammesse, sconto in fattura o cessione del credito. Alla luce dei nuovi chiarimenti innovativi espressi nella suddetta circolare rispetto ad interpretazioni fornite in precedenza, l’Ance ha pubblicato una guida alla lettura del documento per chiarire gli orientamenti del Fisco in merito. Il documento fa, quindi, il punto sull’applicabilità del Superbonus, evidenziando le novità più importanti rispetto alla disciplina generale della misura fiscale per quel che riguarda i soggetti beneficiari, gli interventi agevolabili e le modalità applicative.

Sul tema della presentazione CILAS e sulla data del 30 giugno 2022, Ance rimane in attesa di chiarimenti da parte dell’Agenzia delle Entrate.

Questi i principali contenuti della Guida:

  • soggetti che possono fruire del Superbonus;
  • edifici interessati;
  • tipologie di intervento;
  • spese ammesse alla detrazione;
  • opzione per lo sconto in fattura o per la cessione del credito in alternativa alle detrazioni;
  • adempimenti procedurali;

Le scadenze

Punto fondamentale sono le scadenze; per effetto delle modifiche intervenute, il Superbonus 110% si applica alle spese sostenute entro il:

30 giugno 2022

  • per le associazioni e società sportive dilettantistiche iscritte nel registro istituito ai sensi dell’articolo 5, comma 2, lettera c), del d.lgs. n. 242 del 1999, limitatamente ai lavori destinati ai soli immobili o parti di immobili adibiti a spogliatoi;
  • per gli interventi effettuati su unità immobiliari dalle persone fisiche al di fuori dell’esercizio di attività di impresa, arte o professione (c.d. unifamiliari, o unità indipendenti), ovvero per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2022, a condizione che alla data del 30 settembre 2022 siano stati effettuati lavori per almeno il 30% dell’intervento complessivo, nel cui computo possono essere compresi anche i lavori non agevolati.

30 giugno 2023

  • per gli IACP comunque denominati nonché dagli enti aventi le stesse finalità sociali dei predetti istituti, istituiti nella forma di società che rispondono ai requisiti della legislazione europea in materia di “in house providing“, per gli interventi di risparmio energetico e dalle cooperative di abitazione a proprietà indivisa ovvero per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2023, a condizione che alla data del 30 giugno 2023 siano stati effettuati lavori per almeno il 60% dell’intervento complessivo.

31 dicembre 2025

  • per le organizzazioni non lucrative di utilità sociale di cui all’articolo 10 del d.lgs. n. 460 del 1997, dalle organizzazioni di volontariato iscritte nei registri di cui all’articolo 6 della legge n. 266 del 1991 e dalle associazioni di promozione sociale iscritte nei registri previsti dall’articolo 7 della legge n. 383 del 2000;
  • dalle persone fisiche, al di fuori dell’esercizio di attività di impresa, arte o professione, per interventi su edifici composti da due a quattro unità immobiliari distintamente accatastate, posseduti da un unico proprietario o in comproprietà da più persone fisiche, con una progressiva diminuzione della percentuale di detrazione (110% per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2023; 70% per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2024; 65% per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2025);
  • dai condomìni, con un abbassamento della percentuale di detrazione (110% per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2023; 70% per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2024; 65% per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2025).

Scadenza al 30 giugno 2022 per le villette unifamiliari

Ance si sofferma con una nota sulla scadenza al 30 giugno 2022 per le unifamiliari. In attesa di nuovi pronunciamenti in materia, ANCE ritiene che, nel caso in cui i lavori siano avviati (ad esempio con la presentazione della CILAS) entro il 30 giugno 2022, è possibile applicare la proroga al 31 dicembre 2022, a condizione che al 30 settembre 2022 sia stato realizzato il 30% dei lavori.

Le norme che hanno modificato le scadenze per il Superbonus per gli edifici unifamiliari non intervengono relativamente alle date di presentazione della CILAS, ma solo in riferimento alla possibilità di ottenere il Superbonus per le spese sostenute dopo il 30 giugno, a patto di raggiungere un primo SAL del 30% al 30 settembre. La circolare 23/E, facendo riferimento al SAL, ribadisce che la scadenza per le unità unifamiliari è al 30 giugno. Tuttavia, prosegue l’Ance, il rilascio in data successiva al 30 giugno 2022 potrebbe mettere in discussione l’applicabilità dell’agevolazione; si attendono, quindi, chiarimenti in merito al fine di evitare la decadenza dei benefici.

Tabella con le scadenze in riferimento ai SAL

BENEFICIARIOALIQUOTASAL 30%SAL 60%SCADENZA FINALE
Condomini e immobili di un unico proprietario con fino a 4 unità residenziali Onlus, ApS, AdV110%31/12/2023
Condomini e immobili di un unico proprietario con fino a 4 unità residenziali Onlus, ApS, AdV70%31/12/2024
Condomini e immobili di un unico proprietario con fino a 4 unità residenziali Onlus, ApS, AdV65%31/12/2025
Villette110%30/09/202231/12/2022
IACP e cooperative di abitazione a proprietà indivisa30/06/202331/12/2023
Associazioni e società sportive dilettantistiche per lavori immobili adibiti a spogliatoi30/06/2022

La guida fornisce, poi, chiarimenti in merito all’applicazione del 110% per gli IACP, con riferimento anche agli interventi eseguiti sugli immobili di cooperative a proprietà indivisa; infine, tra le novità 2022, si sofferma sul bonus al 75% per l’eliminazione delle barriere architettoniche.

SCARICA LA GUIDA ANCE

Tecnici&Professione

GRATIS
VISUALIZZA