ATTIVO IL PORTALE DELL’ENEA PER LE ASSEVERAZIONI SUPERBONUS 110%

attivo il portale Enea per le asseverazioni

Con il decreto 6 agosto 220 – pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 246 del 5 ottobre 2020 – il ministerio dello sviluppo economico ha resi noti i requisiti delle asseverazioni per l’accesso alle detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica degli edifici.

Sul portale detrazionifiscali.enea.it è possibile inviare dal 27 ottobre 2020 le asseverazioni ed i documenti necessari per accedere all’ecobonus del 110%. La compilazione potrà essere effettuata direttamente online sul portale ENEA. Da questa data partono anche i 90 giorni di tempo per trasmettere i documenti relativi ai lavori già avviati e conclusi.

L’invio dell’asseverazione ENEA sui requisiti e sulla congruità delle spese è tra l’altro un passo fondamentale per poter comunicare di voler cedere il credito d’imposta e per l’applicazione dello sconto in fattura. Come stabilito dal provvedimento dell’Agenzia delle Entrate, la comunicazione telematica può essere effettuata soltanto dal giorno successivo al rilascio della ricevuta di invio da parte dell’ENEA.

Ha specificato l’Enea, che l’asseverazione va fatta sempre a fine lavori, ed è possibile redigerla in corso d’opera soltanto con il 30% e il 60% dei lavori realizzati. Questo documento deve essere redatto da un tecnico abilitato munito di polizza assicurativa espressamente stipulata per il SuperEcobonus 110%. Un particolare che ha caricato di più responsabilità i professionisti del settore tecnico che dovranno tutelarsi in caso di errori stipulando una polizza da 500 mila euro, come previsto dalla normativa in materia. La polizza assicurativa non è l’unica novità per i professionisti. Con il Decreto Rilancio sono state introdotte delle sanzioni a carico dei tecnici abilitati, qualora venissero rilasciate delle dichiarazioni infedeli. E’ prevista in caso di falsa attestazione o asseverazione, una sanzione amministrativa che oscilla da 2.000 euro a 15.000 euro per ciascuna attestazione o asseverazione che risulti non veritiera. In queste circostanze il soggetto che aveva diritto alla detrazione fiscale decadrà dal beneficio.
A verificare sulla veridicità delle informazioni e dei dati attestati e asseverati dai professionisti incaricati sarà comunque il Ministero dello Sviluppo economico.

Per completare un’asseverazione, il tecnico dovrà caricare sul sito ENEA i seguenti documenti:

  • Copia della polizza assicurativa,
  • APE ante intervento,
  • APE post intervento,
  • computo metrico dei lavori.

Al momento mancano notizie sulla eventuale proroga. Restano incentivati i lavori di riqualificazione energetica ed adeguamento antisismico eseguiti dal 1° luglio 2020 e fino al 31 dicembre 2021.


SCARICA IL TESTO DECRETO ASSEVERAZIONI

SCARICA L’ALLEGATO 1

SCARICA L’ALLEGATO 2

SCARICA IL TESTO DECRETO REQUISITI TECNICI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *