CALCOLO VALORE CATASTALE

valore catastale

Il valore catastale è il valore fiscale di un immobile necessario per il calcolo delle imposte nel trasferimento dei beni immobiliari, rappresenta quindi la base imponibile a cui vengono applicate le aliquote delle varie imposte collegate al possesso di una proprietà immobiliare.

E’ proprio questo valore che si utilizza per determinare l’imposta di registro, quella catastale e ipotecaria e l’IMU.

Il valore catastale di un immobile, non va confuso con il valore di mercato di una unità immobiliare. In un atto di vendita non va mai dichiarato un valore inferiore a quello catastale, evitando così fastidiosi accertamenti fiscali.

Il valore catastale si ottiene moltiplicando la rendita catastale rivalutata per un moltiplicatore catastale.

La rendita catastale rivalutata è il prodotto della rendita catastale non rivalutata per un coefficiente di rivalutazione (nel caso dei terreni agricoli si parla di reddito dominicale rivalutato ma la modalità di calcolo è la stessa).

La rendita catastale si desume da una visura catastale, che si può effettuare online al servizio dedicato dell’Agenzia delle Entrate

Sia il moltiplicatore catastale che il coefficiente di rivalutazione dipendono dalla categoria catastale cui appartiene l’immobile e hanno subito modifiche nel corso del tempo.

Come si calcola il valore catastale di un immobile

Per conoscere questo dato è necessario moltiplicare la rendita catastale per uno specifico coefficiente, che è stabilito dalla normativa come segue:

Categoria catastaleMoltiplicatore
A -> Abitazione principale (prima casa)
Ad esclusione delle cat. A/1, A/7 e A/8.
115,5
A -> Seconda casa oppure casa di lusso126
A/10 -> Uffici63
B -> (Tutta la cat. B)176,4
C/1 -> Negozi42,84
C -> da C/2 a C/7126
D -> Immobili con destinazione speciale63
E -> Immobili con destinazione particolare42,84
Terreni non edificabili (compresi i terreni agricoli)112,5

Il risultato di questa operazione corrisponderà al valore catastale, che sarà dunque usato come base imponibile per il calcolo delle imposte. Il valore catastale, come possiamo osservare, dipende molto dal fatto che si tratti di una prima casa oppure di un’altra tipologia di immobile.

Esempio 1: Categoria catastale A/3

Possiedi una casa di tipo A/3 con rendita catastale pari a 850 euro. Ecco come calcolare il valore catastale:

850 * 115,5 = 98.175 è il valore catastale ossia la base imponibile su cui calcolare le imposte

Esempio 1: Categoria catastale C/4

Possiedi un immobile di tipo C/4 con rendita catastale pari a 1.200 euro. Ecco come calcolare il valore catastale:https://6e871b113e239231db2e24bd5377cf62.safeframe.googlesyndication.com/safeframe/1-0-38/html/container.html

1.200 * 126 = 151.200 è il valore catastale ossia la base imponibile su cui calcolare le imposte

PER CALCOLARE IL VALORE CATASTALE CI SONO MOLTI PROGRAMMI ONLINE GRATUITI, VI SEGNALIAMO UNO DI QUESTI AL QUALE SI PUO’ ACCEDERE CLICCANDO QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *