COME IMPERMEALIZZARE BALCONI E TERRAZZI A PROVA DI INFILTRAZIONI E SALUBRITA’ DELL’EDIFICIO

Impermeabilizzazione di terrazze e balconi: soluzioni per impermeabilizzare il tetto, il terrazzo e il balcone della casa. Dalle classiche membrane bituminose alle più moderne membrane protettive e sigillanti.

impermealizzazione terrazzi

Lo strato di tenuta di un tetto può fare la differenza tra il comfort domestico e la muffa sulle pareti, che provoca anche malattie respiratorie. Per l’impermeabilizzazione di terrazze e balconi, possiamo oggi contare su un gran numero di materiali a prezzi più o meno economici.

L’impatto sul prezzo dei lavori di impermeabilizzazione sulla terrazza e sul balcone dipende anche dall’installazione: alcuni materiali richiedono una messa in opera rapida a secco (come le membrane autoadesive), altri materiali richiedono l’uso di fonti di calore come le fiamme libere per installare membrane bituminose e polimeri. A volte la terrazza o il balcone può avere elementi in legno o uno strato isolante sensibile al calore. In questo contesto, sarà necessario scegliere uno strato sigillante a freddo. Vediamo nel dettaglio tutte le soluzioni impermeabilizzanti per terrazzi e balconi.

Teli protettivi e traspiranti per soffitte

I teli protettivi sono permeabili all’aria, detti “traspiranti”. Consentendo la circolazione dell’aria, la struttura viene mantenuta asciutta. Sono adatti per impermeabilizzare ponti in legno o tetti a falda bassa. Generalmente non è consigliabile per un calpestio continuo ed è raccomandato per soffitte, strutture del tetto spioventi e tetti ventilati.

Sigillatura a liquido

E’ perfetta per impermeabilizzare balconi e terrazze, a patto che il pavimento esistente sia ben integrato e ancorato al substrato. Può essere utilizzato senza rimuovere la vecchia pavimentazione e soprattutto senza impatti significativi sullo spessore (l’eccesso dello strato impermeabilizzante, della colla e delle piastrelle di rivestimento di solito non supera i 15 mm).

La sigillatura liquida viene applicata utilizzando un rullo o un pennello. L’installazione è quindi semplice e veloce. È molto resistente all’acqua stagnante, ai raggi UV e alle intemperie. Può essere usata leggermente, anche da coloro che vivono in zone fortemente ghiacciate e innevate. E’ praticabile e quindi consigliata per l’impermeabilizzazione e la protezione di balconi, terrazze…. ma anche ambienti interni come bagni e docce.

Sigillanti a base di cemento

Sono adatti per superfici in calcestruzzo (l’installazione deve essere eseguita prima della posa di piastrelle di ceramica o altri rivestimenti). È particolarmente indicato per impermeabilizzare balconi, grondaie in cemento, fioriere e tombini. Non ha paura del contatto con l’acqua, è anche buono per impermeabilizzare strutture progettate per ricevere acqua potabile.

Sistemi di tenuta associati all’isolamento termico

Si tratta di sistemi di tenuta che isolano anche le case. Grazie all’ottima resistenza all’aria e all’acqua, sono in grado di garantire un buon grado di isolamento termico. Il costo varia notevolmente a seconda del tipo scelto. Generalmente, si tratta di pannelli isolanti piatti e saldamente accoppiati con membrane bituminose polimeriche elastoplastomeriche. Sono realizzati su misura e offrono una vestibilità perfetta, oltre a facilità e velocità di installazione. Sono consigliati per impermeabilizzare tetti, soffitte o per isolare e impermeabilizzare pareti verticali e pavimenti non infiammabili.

Impermeabilizzare la terrazza e il balcone con membrane

I vari tipi di materiali impermeabilizzanti, possono essere i seguenti:

  • Membrane autoprotette – membrane a nastro autoprotette – membrane autoprotette con rivestimento in rame – membrane autoprotette con rivestimento in alluminio
  • Membrane bituminose prefabbricate
  • Membrane prefabbricate polimeriche
  • Membrana in polietilene con membrana in PVC
  • Membrane autoadesive, autoadesive o bituminose

Per terrazze e balconi, è possibile combinare lo strato impermeabilizzante con un rivestimento vegetale calpestabile. Coltivare un prato sulla terrazza, così come sul balcone, è possibile seguendo i principi del tetto verde intensivo o semi-intensivo. Sono sempre attività edilizie, che se non ben ragionate e progettare possono arrecare pregiudizio allo stabile e costituire stati di insalubrità, che possono causare danni alla salute delle persone. Umidità e muffe sono tra le principali cause di malattie respiratorie e non solo. Per qualsiasi informazione insalubrità, tetto verde, spessore e dati tecnici è bene rivolgersi ad un tecnico specializzato come gli Esperti in edificio salubre.

Tecnici&Professione

GRATIS
VISUALIZZA