DECRETO AIUTI-TER: SEMPLIFICAZIONI PROCEDURE PREVENZIONE INCENDI PER IMPIANTI FOTOVOLTAICI

impianto fotovoltaico

Il Decreto Aiuti-ter convertito in legge, prevede, tra l’altro, disposizioni per la riduzione dei termini in materia di procedure di prevenzione incendi al fine di agevolare l’installazione di impianti fotovoltaici e solari termici.

Il D.L. 23/09/2022, n. 144 (c.d. Decreto Aiuti-ter), convertito in legge con la L. 17/11/2022, n. 175, adotta misure per:
– contenere gli effetti derivanti dall’aumento del costo dell’energia e dei carburanti, nonché a sostegno dell’economia e in materia di politiche sociali;
– l’attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR), in particolare in materia di ambiente, energia, istruzione, università e giustizia, nonché per l’accelerazione degli investimenti;
– contrastare gli effetti economici della grave crisi internazionale, anche in ordine allo svolgimento delle attività produttive.

Si segnala in particolare l’art. 16 del D.L. 144/2022, il quale reca disposizioni di accelerazione tramite riduzione dei termini in materia di procedure di prevenzione incendi al fine di agevolare l’installazione di impianti fotovoltaici e solari termici sulle coperture e sulle facciate di edifici a servizio di attività soggette ai controlli di prevenzione degli incendi. A tal fine, la norma dispone un dimezzamento di termini procedurali, nel caso in cui, a seguito dell’installazione di tali tipologie di impianti, sia necessaria la valutazione del progetto antincendio.

Nel dettaglio, si prevede che, fino al 31/12/2024, sono ridotti da 60 a 30 giorni dalla presentazione della documentazione completa i termini (previsti dall’art. 3, comma 3, del D. P.R. 01/08/2011, n. 151) con cui il Comando provinciale dei vigili del fuoco territorialmente competente si pronuncia sulla conformità dei progetti alla normativa ed ai criteri tecnici di prevenzione incendi.

Tecnici&Professione

GRATIS
VISUALIZZA