PROROGA BONUS PRIMA CASA UNDER 36

bonus mutuo prima casa

Nel Disegno della Legge di Bilancio 2023 è prevista una proroga sul bonus prima casa under 36, al 31 dicembre del 2023. Così come confermata dalla Manovra 2022, la misura favorisce l’acquisto di immobili ad uso abitativo per gli under 36, con agevolazioni, esenzioni e sgravi fiscali, validi anche sulle pertinenze.

La proroga è stata inserita nel preliminare della Legge di Bilancio 2023 approvata dal Governo il 21 novembre 2022.

Si rivolge, ancora una volta, ai giovani di età inferiore a 36 anni e con un ISEE non superiore a 40.000 euro, per la prima abitazione. Sino ad ora, la scadenza era legata all’acquisto di immobili entro il 31 dicembre 2022. Ora, il termine massimo sarà quello del 31 dicembre 2023; ciò è stato reso possibile grazie a uno stanziamento di 430 milioni di euro.

La misura conta di un pacchetto di aiuti fiscali, ovvero:

  • esenzione dall’imposta di registro e dalle imposte ipotecaria e catastale;
  • in caso in cui la transazione sia assoggettata a IVA, oltre all’esenzione dalle imposte di registro, ipotecarie e catastali, è previsto un ristoro pari all’IVA pagata;
  • nei casi di mutui erogati per l’acquisto, la costruzione e la ristrutturazione d’immobili a uso abitativo, è prevista l’esenzione dall’imposta sostitutiva.

A chi è rivolto il bonus?

Le agevolazioni sono rivolte a:

  • chi non hanno ancora compiuto 36 anni di età nel momento del rogito;
  • hanno un ISEE non superiore a 40.000 euro annui;
  • alla data di presentazione della domanda di mutuo, non sono proprietari di altri immobili a uso abitativo, se non quelli acquisiti per successione mortis causa e in uso a titolo gratuito a genitori o fratelli.

La nuova Legge di Bilancio 2023 dovrebbe confermare anche, dal 1° gennaio, lo sblocco dei mutui agevolati, già previsto dal Decreto Aiuti Ter convertito in Legge, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 17 novembre 2022.

Tecnici&Professione

GRATIS
VISUALIZZA