CESSIONE DEL CREDITO E SCONTO IN FATTURA: LE NOVITA’

Cessione Credito e Sconto in Fattura

L’Agenzia delle Entrate indica le date a cui prestare attenzione per capire quante cessioni del credito possono essere effettuate alla luce della novità introdotte dal decreto Frodi.

Cessione del credito relativa ai bonus edilizi possibili al massimo tre volte e le due cessioni successive alla prima potranno essere effettuate soltanto a favore di soggetti qualificati, cioè banche e assicurazioni operanti in Italia. Questa la novità introdotta a seguito dell’entrata in vigore del decreto-legge 25 febbraio 2022, n. 13 (cd. decreto Frodi) che ha dato la possibilità a partire dall’entrata in vigore della nuova disposizione, cioè dal 26 febbraio 2022, di fare due ulteriori cessioni a favore di soggetti qualificati, precisamente banche e intermediari finanziari, società appartenenti a un gruppo bancario, o imprese di assicurazione autorizzate a operare in Italia.  In caso di prima cessione o sconto comunicati all’Agenzia entro il 16 febbraio 2022 invece, il credito può essere ceduto una sola volta a chiunque (jolly) e poi due volte a soggetti “qualificati” come banche intermediari finanziari, imprese di assicurazione autorizzate ad operare in Italia.

In precedenza quando è stato introdotto il Superbonus al 110% non erano previsti limiti alle cessioni. Il problema emerso successivamente riguarda le innumerevoli frodi che sono state scoperte. Per porvi un freno il legislatore ha deciso di imporre dei limiti alla cessione del credito e allo sconto in fattura, previsti per Superbonus, bonus ristrutturazione ed ecobonus. La procedura per la cessione o lo sconto in fattura prevede una comunicazione da effettuare all’Agenzia delle Entrate. 

Ma quante e quali cessioni possono essere effettuate da parte di coloro che prima del 26 febbraio 2022 hanno già comunicato all’Agenzia l’opzione per lo sconto in fattura o la cessione del credito? A questa domanda risponde direttamente l’Agenzia delle Entrate precisando che si deve prestare attenzione alle date della comunicazione alle stesse Entrate. 

Prima cessione o sconto:

  • Prima cessione o sconto comunicati all’Agenzia entro il 16 febbraio 2022: il credito può essere ceduto una sola volta a chiunque (jolly) e poi due volte a soggetti “qualificati”
  • Prima cessione comunicata all’Agenzia dal 17 febbraio 2022: il credito può essere ceduto due volte a soggetti “qualificati”
  • Sconto comunicato all’Agenzia dal 17 febbraio 2022: il credito può essere ceduto una volta a chiunque e poi due volte a soggetti “qualificati”

Cessioni successive alla prima:

  • Cessioni successive alla prima comunicate all’Agenzia entro il 16 febbraio 2022: il credito può essere ceduto una sola volta a chiunque (jolly) e poi due volte a soggetti “qualificati”
  • Cessioni successive alla prima comunicate all’Agenzia entro il 16 febbraio 2022 e cessione jolly comunicata all’Agenzia dal 17 febbraio: il credito può essere ceduto due volte a soggetti “qualificati”

Tratto da CosediCasa

Tecnici&Professione

GRATIS
VISUALIZZA