AFFITTI BREVI: TASSE, REGOLE, NORMATIVA

In alcun piccoli borghi o città italiane, le norme vigenti a livello locale – che fanno parte delle ordinanze urbanistiche o dei codici amministrativi – limitano la possibilità di accogliere ospiti paganti per brevi periodi. In altre, invece, è necessario comunicare tale “attività” al Comune e ottenere un permesso, o una licenza, prima di poter pubblicare un annuncio che offra l’alloggio per affitti brevi. I provvedimenti presi dalle varie amministrazioni locali sono, quindi, molto diversi fra loro. In alcuni casi si può addirittura incorrere in multe o altre sanzioni e per questo è doveroso informarsi bene presso il Comune dove l’alloggio è situato.

Leggi