BONUS FACCIATE E IVA DETRAIBILE AL 90%: QUALI LAVORI SONO COMPRESI?

Il Bonus facciate è un’agevolazione che interessa tutti quegli interventi che riguardano il decoro architettonico, valida per gli edifici privati, sia villette, sia condomini. Consente di recuperare il 90% dei costi sostenuti senza un limite massimo di spesa. Gli interventi edilizi che rientrano nel Bonus Facciate sono quelli di manutenzione ordinaria, di recupero o di restauro della facciata. Sono agevolabili i lavori realizzati per il rinnovamento e il consolidamento della facciata esterna, inclusa la semplice pulitura e tinteggiatura, e gli interventi su balconi, ornamenti e fregi, lavori sulle grondaie e i pluviali, su parapetti e cornici.

Leggi

BONUS FACCIATE SI ALLARGA L’APPLICAZIONE SUI LATI PARZIALMENTE VISIBILI DALLA STRADA PRINCIPALE

L’Agenzia delle Entrate è tornata a fare chiarezza sull’applicazione del Bonus Facciate con la risposta n. 59 del 28 gennaio 2021. Ha puntualizzato infatti, che il bonus facciate spetta anche per le spese sostenute per gli interventi realizzati sulle facciate laterali dell’edificio anche se queste sono solo parzialmente visibili dalla strada, quattro piani su cinque.

Leggi

LA RIVERNICIATURA DI PERSIANE E SCURI NON RIENTRA NEL BONUS FACCIATE. CHIARIMENTI SUI PROSPETTI CHE NON AFFACCIANO SULLA STRADA

L’Agenzia delle Entrate è entrata nel merito delle opere che possono rientrare nel bonus facciate, risolvendo molti dubbi interpretativi per i prospetti visibili dalla strada e nel caso di riverniciatura di persiane e scuri.

Leggi

BONUS FACCIATE PER QUALI INTERVENTI E’ PREVISTO

Con la risposta n. 185/2020 data al quesito di un contribuente l’Agenzia delle Entrate fornisce importanti indicazioni sulle opere che rientrano nel “bonus facciate”, che prevede la possibilità di detrarre il 90% delle spese sostenute per il rifacimento della facciata, compresi gli interventi che influiscono dal punto di vista termico o interessano oltre il 10% dell’intonaco della superficie disperdente lorda complessiva dell’edificio. Detrazione da ripartire in dieci quote annuali costanti e di pari importo nell’anno in cui si sostengono le spese e in quelli successivi.

Leggi