ASSUNZIONE DI 1000 TECNICI ESPERTI IN VALUTAZIONE EDILIZIA, AMBIENTALE, SISMICA, URBANISTICA, PAESAGGIO, INFRASTRUTTURE

Tecnici esperti

Dopo il concorso per l’assunzione di 2800 tecnici per le regioni del Sud (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia), a cui è ancora possibile partecipare fino al 21 aprile, è in arrivo un nuovo concorso per 1000 tecnici esperti in valutazioni ambientali, valutazioni sismiche, urbanistica, edilizia, paesaggio, infrastrutture. Anche in questo caso le nuove assunzioni – che il dipartimento della Funzione pubblica metterà a disposizione di regioni, comuni e province – si rendono necessarie per adeguare le autonomie locali alle richieste del Recovery Plan. È quanto emerge dalla Conferenza Unificata Stato-Regioni-Upi-Anci che si è tenuta giovedì 14 aprile, sul cui dossier si legge: “Nel breve periodo sarà poi indispensabile, ai fini della realizzazione dei progetti del PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, ndr), agevolare una rapida immissione di personale specializzato nelle strutture pubbliche, nel rispetto dei principi concorsuali, concludendo accordi con Università, centri di alta formazione e ordini professionali”.

I 1000 tecnici necessari, definiti come “agenti dell’innovazione e dell’efficienza”, dovranno essere esperti in:

  • valutazioni ambientali,
  • valutazioni sismiche,
  • urbanistica,
  • edilizia,
  • paesaggio,
  • infrastrutture.

L’obiettivo di queste figure sarà quello di fornire alle autonomie locali il supporto tecnico nello svolgimento delle complesse procedure che riguarderanno l’attuazione del Recovery Plan. Le risorse assunte in seguito alla procedura di concorso saranno direttamente coordinate dalle Regioni e indirizzate a Province e Comuni.

Articolo pubblicato da ediltecnico.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *