CATASTO: SI AMPLIA LA PLATEA DEGLI AUTORIZZATI A CONSULTARE LE PLANIMETRIE CATASTALI

consultazione planimetrie catastali

Con il documento pubblicato il 12 febbraio 2021, l’Agenzia delle Entrate ha ampliato la platea di coloro che possono accedere al sistema per la consultazione online delle planimetrie catastali così come definito in principio dal provvedimento del Direttore dell’Agenzia del territorio 16 settembre 2010.

L’accesso è attualmente previsto per le seguenti categorie di utenti:

  • soggetti abilitati alla presentazione telematica degli atti tecnici di aggiornamento del catasto edilizio urbano di cui all’art. 1, comma 374, della legge 30 dicembre 2004, n. 311;
  • notai;
  • segretari o delegati della pubblica amministrazione abilitati all’utilizzo delle procedure telematiche di cui all’art. 3-bis del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 463.

Le novità del provvedimento prevedono di aggiungere agli attuali autorizzati alla consultazione online delle planimetrie catastali, anche i loro collaboratori :

“Considerata l’opportunità di snellire e rendere più agevole per questi soggetti il servizio di consultazione telematica delle planimetrie catastali, con il presente provvedimento si incrementano le modalità di accesso al servizio allargando l’ambito di operatività ad ogni atto o attività per cui si è ricevuto apposito incarico e prevedendo la possibilità, per i medesimi soggetti abilitati, di abilitare a loro volta propri collaboratori ad effettuare e sottoscrivere in proprio la richiesta di consultazione nell’interesse dei soggetti medesimi al fine dell’espletamento dell’incarico”.

L’Agenzia delle Entrate, inoltre, definisce le modalità di presentazione della richiesta di utilizzo del sistema da parte dei collaboratori, effettuata direttamente dai soggetti abilitati e sottoscritta con firma digitale.

Con un’apposita dichiarazione, il collaboratore poi comunica di sapere che il delegante rientra in una delle categorie che hanno accesso al sistema:

  • professionista abilitato alla presentazione degli atti di aggiornamento catastale, incaricato – da parte di uno dei soggetti legittimati – della redazione di atti tecnici di aggiornamento del catasto edilizio urbano o di altri atti e attività concernenti l’immobile, ovvero di adempimenti connessi alla stipula di atti concernenti l’immobile, nonché dall’autorità giudiziaria;
  • notaio o altro pubblico ufficiale incaricato della stipula di atti concernenti l’immobile.

I professionisti devono, poi, revocare l’accesso al sistema di consultazione online delle perimetrie catastali allo scadere della delega.

Come si legge nel testo del provvedimento, bisognerà ancora attendere per usufruire delle novità previste:

“La data di attivazione del servizio di cui al presente provvedimento è stabilita con comunicato del Direttore dell’Agenzia delle entrate, pubblicato sul sito internet dell’Agenzia”.

SCARICA QUI IL PROVVEDIMENTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *