BONUS IDRICO: 1000 EURO PER FARE IL BAGNO

Bonus idrico

Tra i bonus del 2021 previsti dal Decreto Bilancio, è spuntato quello idrico: mille euro a famiglia per cambiare i rubinetti e le docce per bollette meno care e meno sprechi.  Si possono sostituire i vasi sanitari in ceramica con nuovi apparecchi a scarico ridotto, si potrà acquistare e far installare nuova rubinetteria sanitaria, compresi soffioni doccia e colonna doccia. Il bonus prevede che i dispositivi di controllo del flusso di acqua abbiano una portata uguale o inferiore ai 6 litri al minuto mentre i soffioni doccia e colonna doccia debbano avere una portata di acqua uguale o inferiore ai 9 litri al minuto. Il bonus idrico non concorre alla formazione del reddito imponibile e non si rileva ai fini Isee. Questo bonus potrà essere richiesto per gli edifici esistenti o per parti di edifici esistenti.

Potrà accedere al bonus idrico anche chi svolge un’attività professionale. In tal caso il credito di imposta potrà arrivare a 5.000 euro per ogni immobile utilizzato per un’attività commerciale o istituzionale.

Come si accede al bonus

L’erogazione del Bonus sarà chiarita in un decreto successivo, emanato dal Ministero dell’Ambiente entro 60 giorni dalla firma della Legge di bilancio, ancora non è chiaro se sarà una detrazione o uno sconto diretto sull’acquisto. Il bonus sarà erogato fino all’esaurimento delle risorse economiche messe a disposizione stabilite in 20milioni di euro. L’obiettivo è quello di incentivare stili di vita sostenibili, in questo caso attraverso un sostegno economico sulle spese relative a sistemi di filtraggio, depurazione e mineralizzazione di acqua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *