Consolidamento del terreno

  • Version
  • Scarica 6
  • Dimensioni file 553 KB
  • File Count 1
  • Data di Pubblicazione 6 Maggio 2020
  • Ultimo aggiornamento 24 Giugno 2020

Consolidamento del terreno

<p><div align="justify">Sono più diffuse di quanto si possa immaginare le situazioni di danni a fabbricati generati da cedimenti dei terreni di fondazione su cui gli stessi insistono. Tali danni si palesano principalmente attraverso la formazione di crepe e fessurazioni sui muri, a volte vistose a volte più leggere, solitamente nei pressi degli spigoli.La casistica di questi fenomeni è maggiore quando gli edifici hanno fondazioni superficiali poggianti su terreni poco coerenti, siano essi localizzati in lotti posti in aree pianeggianti oppure in collina. Questi tipi di terreni sono particolarmente sensibili alle variazioni di falda, ove presente, oppure alle modificazioni della percentuale di umidità negli strati di terreno dovuti a periodi di forte siccità oppure di copiose precipitazioni atmosferiche. Il cedimento delle strutture di fondazione può provocare la formazione di crepe nelle murature e talvolta anche l’inclinazione degli edifici. Può accadere, infatti, che i pavimenti sprofondino creando irregolarità nella planarità. In questi casi, la messa in sicurezza dell’edificio è d'obbligo e si ottiene rinforzando le fondazioni e aumentando la portanza del terreno.</div></p>
<p>Per continuare la lettura scarica tutto l'approfondimento</p>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *