Lug 07
in Uncategorized 0 commenti

PREVENZIONE INCENDI: PREVISTA LA FORMAZIONE A DISTANZA E NUOVE REGOLE PER L’AGGIORNAMENTO OBBLIGATORIO

Il Ministero dell'Interno ha modificato  le regole sull'aggiornamento obbligatorio dei professionisti antincendio e dai Vigili del Fuoco arriva il via libera all'introduzione della formazione a distanza anche nel campo della prevenzione e protezione dagli incendi.

MODIFICHE AL DECRETO 5 AGOSTO 2011  

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.146 del 24 giugno 2016, ed entrato in vigore il giorno successive,  il decreto del Ministero dell’Interno 7 giugno 2016 “Modifiche al decreto 5 agosto 2011 recante procedure e requisiti per l’autorizzazione e l’iscrizione dei professionisti negli elenchi del Ministero dell’Interno di cui all’art. 16 del Dlgs. 8 marzo 2006, n. 139 ”. 

Il provvedimento modifica il decreto del Ministro dell’interno 5 agosto 2011 sulla formazione in campo antincendio, introducendo una precisazione riguardante i casi di sospensione dalle liste di esperti del ministero dell'Interno. In particolare viene specificato che, in caso di uscita dagli elenchi per mancato raggiungimento del tetto delle 40 ore di formazione, il quinquennio di riferimento successivo decorre dalla data di riattivazione dell'iscrizione. Dunque i professionisti antincendio che non riusciranno a raggiungere il traguardo delle 40 ore entro il prossimo 27 agosto 2016, saranno sospesi dai registri finché non avranno completato il ciclo di formazione. Una volta ripristinata l'iscrizione, è da quel momento che partirà il quinquennio successivo di riferimento entro il quale sarà necessario accumulare altre 40 ore di formazione divise tra corsi e seminari.

Pertanto, il comma 1 dell'art. 7 del DM 5 agosto 2011, è sostituito dal seguente: 

«1. Per il mantenimento dell'iscrizione negli elenchi del Ministero dell'interno di cui all'art. 1, i professionisti devono effettuare ogni cinque anni corsi o seminari di aggiornamento in materia di prevenzione incendi della durata complessiva di almeno quaranta ore. Il termine dei cinque anni decorre: 

a) dalla data di iscrizione negli elenchi di cui all'art. 1; 

b) dalla data di riattivazione dell'iscrizione stessa in caso di sospensione per l'inadempienza di cui al comma 2; 

c) dalla data di entrata in vigore del presente decreto, per i professionisti già iscritti alla medesima data negli elenchi di cui all'art. 1.».

Il vecchio comma 1 dell'art 7 del DM 5/8/2011 prevedeva invece:

"Per il mantenimento dell'iscrizione negli elenchi del Ministero dell'interno, i professionisti devono effettuare corsi o seminari di aggiornamento in materia di prevenzione incendi della durata complessiva di almeno quaranta ore nell'arco di cinque anni dalla data di iscrizione nell'elenco o dalla data di entrata in vigore del presente decreto, per coloro già iscritti a tale data".

FORMAZIONE A DISTANZA : Il Dipartimento dei Vigili del fuoco ha emanato la circolare n. 7888 del 22 giugno 2016 che fornisce indicazioni sulla formazione a distanza, per ora in fase sperimentale,  in materia di corsi e seminari di aggiornamento sulla prevenzione incendi, in attuazione dell'articolo 7 del D.M. 5 agosto 2011.

 


About the Author: