ONERI DETRAIBILI DALLA DENUNCIA DEI REDDITI – I CHIARIMENTI DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE

L’Agenzia delle Entrate, con la Circolare n.18/E del 06 maggio 2016  ha fornito importanti chiarimenti su varie questioni interpretative riguardanti alcuni oneri detraibili.

In particolare possono essere detratte dalla dichiarazione dei redditi: 

  • Le spese per la mensa scolastica anche se il servizio è fornito dal Comune o da altri soggetti terzi rispetto alla scuola. Per fruire dell’agevolazione, nella causale del bonifico o del bollettino postale andranno indicati il servizio mensa, il nome e cognome dell’alunno e la scuola di frequenza. I contribuenti che pagano il servizio in contanti o con altre modalità diverse dal bonifico (es. bancomat o buoni mensa), dovranno chiedere alla scuola o al soggetto che riceve il pagamento, un’attestazione che certifichi l’ammontare della spesa sostenuta nell’anno e i dati dell’alunno. La domanda del contribuente e l’attestazione sono esenti da imposta di bollo.
  • Le spese per l’installazione dei sistemi di contabilizzazione del calore nei condomini. l’Agenzia chiarisce in che misura sono agevolabili le spese per l’installazione di contatori individuali nei condomini al fine di misurare l’effettivo consumo di calore o di raffreddamento o di acqua calda delle singole unità immobiliari o di sistemi di termoregolazione e contabilizzazione del calore. Queste spese, già ammesse alla detrazione prevista per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio in quanto sono finalizzati al conseguimento di risparmio energetico, danno diritto alla detrazione più vantaggiosa prevista per interventi di riqualificazione energetica (pari al 65% della spesa su un massimo di 30mila euro) nel caso in cui l’installazione avviene insieme alla sostituzione, integrale o parziale, di impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti dotati di caldaie a condensazione oppure con pompe di calore ad alta efficienza o con impianti geotermici a bassa entalpia. 
  • La detrazione per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio, nel caso di decesso del comodatario, si trasmette per intero esclusivamente all’erede che conservi la detenzione materiale e diretta del bene
  • le spese sostenute per i corsi di laurea svolti dalle Università telematiche possono essere detratte al pari di quelle sostenute per la frequenza di altre università non statali cioè al 19%, entro il limite previsto dal DM 288 del 29 aprile 2016 ovvero la tematica del corso e in base alla regione in cui ha sede legale l’università. 
  • le spese sostenute all'estero per l'università di teologia sono detraibili al pari delle spese sostenute per la frequenza delle altre Università non statali.
  • Le spese sanitarie effettuate all’estero per la crioconservazione degli ovociti e degli embrioni  se eseguite per finalità consentite in Italia e attestate da una struttura estera autorizzata o da un medico specializzato italiano

 

Per scaricare la circolare dell'Agenzia delle entrate 18/E del 6 maggio 2016  CLICCA QUI

 

 


About the Author: