Gen 15

MATERIALI PER COSTRUIRE 2015

Viviamo sempre più spesso in ambienti chiusi, lavoriamo, ci spostiamo, in alcuni casi anche l’attività fisica o sportiva che facciamo si svolge in ambienti confinati.
Non è facile immaginare quali possano essere le conseguenze di una prolungata permanenza in ambienti caratterizzati da fattori inquinanti, ma la relazione tra edificio e salute sono strettissime.
Abitare o lavorare all’interno degli edifici, provoca diversi disturbi, dalle semplici cefalee, irritazioni, spossatezza, fino ad arrivare a patologie più gravi ed in alcuni casi anche mortali.
La nostra “cultura dell’abitare” sta sicuramente cambiando, ma ancora non è matura per cogliere tutti gli aspetti che provocano seri danni alla salute.
Termini come “green building”, “zero emissioni”, “basso impatto ambientale”, risparmio energetico, ecc., sono tutte espressioni entrate prepotentemente nel nostro linguaggio, nella nostra attività, a cui però non sempre seguono azioni correlate
Questa guida non ha la pretesa di spiegare la materia della salubrità in edilizia, ma vuole essere un contributo per approfondire la tematica dei materiali edili, che spesso vengono scelti con criteri economici, estetici, funzionali, ma non di confort e benessere abitativo.

LA DISPENSA È RISERVATA AI SOCI INDIVIDUALI

Per scaricarla occorre associarsi seguendo le istruzioni e compilando la domanda iscrizione. Agli Associati sono riservati ogni mese gli opuscoli inediti sull'attività professionale, le convenzioni e le agevolazioni sull'attività formativa. Le attività dell'Associazione sono destinate oltre che ai colleghi e colleghe geometri liberi professionisti, anche ai periti edili, agronomi, agrotecnici, geologi , architetti, ingegneri, e tecnici in genere, agli avvocati, notai, commercialisti, dipendenti pubblici, Collegi, Enti, Associazioni similari, che possono iscriversi all'Associazione, usufruendo gratuitamente di tutti i servizi, tramite il versamento annuale di una quota simbolica.

About the Author: