CATASTO:VARIAZIONI COLTURALI – AGGIORNATA LA BANCA DATI

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato l’elenco dei Comuni per i quali è stata completata l’operazione di aggiornamento della banca dati catastale eseguita sulla base del contenuto delle dichiarazioni presentate nell’anno 2017. L’aggiornamento della banca dati catastale si è reso necessario in relazione a quanto previsto dall’articolo 2, comma 33, del decreto legge 3 ottobre 2006, n. 262, convertito con modificazioni dalla legge 24 novembre 2006, n. 286, e successive modificazioni. Tali operazioni sono state eseguite sulla base del contenuto delle dichiarazioni rese dai soggetti interessati, nell’anno 2017, agli organismi pagatori, riconosciuti ai fini dell’erogazione dei contributi agricoli, e messe a disposizione dall’Agenzia per le erogazioni in agricoltura (Agea).

Gli elenchi delle particelle interessate dall’aggiornamento, ovvero di ogni porzione di particella a diversa coltura, indicanti la qualità catastale, la classe, la superficie ed i redditi dominicale ed agrario, nonché il simbolo di deduzione ove presente, sono consultabili, per i sessanta giorni successivi alla pubblicazione del presente Comunicato, presso ciascun Comune interessato, presso le sedi dei competenti Uffici Provinciali – Territorio dell’Agenzia delle Entrate e sul sito internet della stessa Agenzia, alla pagina http://www.agenziaentrate.gov.it/.

I ricorsi di cui all’articolo 2, comma 2, del decreto legislativo 31 dicembre 1992, n. 546 e successive modificazioni, avverso la variazione dei redditi, possono essere proposti entro il termine di centoventi giorni decorrenti dalla data di pubblicazione del presente comunicato nella Gazzetta Ufficiale, innanzi alla Commissione tributaria provinciale competente per territorio.

Il servizio online fornisce l’elenco delle particelle catastali variate a seguito della dichiarazione sull’uso del suolo che il soggetto ha reso a un Organismo pagatore, riconosciuto ai fini dell’erogazione dei contributi agricoli.

Per ogni particella sono disponibili le informazioni relative alla qualità catastale, alla classe, alla superficie e ai redditi, dominicale e agrario, e all’eventuale simbolo di deduzione.

E’ sufficiente indicare gli identificativi catastali delle particelle: Provincia, Comune catastale, sezione, foglio e particella.

E’ attivo il servizio online che fornisce l’elenco delle particelle catastali variate a seguito della dichiarazione sull’uso del suolo che il soggetto ha reso a un Organismo pagatore, riconosciuto ai fini dell’erogazione dei contributi agricoli.

Per ogni particella sono disponibili le informazioni relative alla qualità catastale, alla classe, alla superficie e ai redditi, dominicale e agrario, e all’eventuale simbolo di deduzione. E’ sufficiente indicare gli identificativi catastali delle particelle: Provincia, Comune catastale, sezione, foglio e particella. Per accedere al servizio clicca qui

Per scaricare l’elenco dei Comuni interessati clicca qui

Per scaricare i modelli necessari per la variazione colturale clicca qui

 

 


About the Author: