Set 02

ADEMPIMENTI E RISCOSSIONI BLOCCATE NELLE ZONE COLPITE DAL TERREMOTO

Comunicato del Mef  n. 153 del 1° settembre 2016

A partire dal 24 agosto 2016 sono sospesi i versamenti delle imposte e gli adempimenti tributari per tutti i contribuenti (persone fisiche, imprenditori, persone giuridiche) che sono residenti o operano nei comuni colpiti dal terremoto che ha interessato il Centro Italia. La sospensione riguarda anche i versamenti e gli adempimenti derivanti da cartelle di pagamento emesse dagli agenti della riscossione e quelli conseguenti ad accertamenti esecutivi. 

I Comuni interessati: 

MARCHE

1. Acquasanta Terme (AP)

2. Arquata del Tronto (AP)

3. Montefortino (FM)

4. Montegallo (AP)

5. S. Montemonaco (AP)

ABRUZZO

1. Montereale (AQ)

2. Capitignano (AQ)

3. Campotosto (AQ)

4. Valle Castellana (TE)

5. Rocca Santa Maria (TE)

LAZIO

1. Accumoli (RI)

2. Amatrice (RI)

3. Cittareale (RI)

UMBRIA

1. Cascia (PG)

2. Monteleone di Spoleto (PG)

3. Norcia (PG)

4. Preci (PG)

Con un successivo decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze possono essere individuati, sulla base delle comunicazioni della Protezione Civile, altri comuni colpiti dagli eventi sismici del 24 agosto 2016 ai quali si applica la sospensione.

Il termine per la ripresa di versamenti e adempimenti è stato fissato per il 20 dicembre 2016.

Equitalia stop riscossione aree terremoto

La sospensione dei termini di pagamento riguarda anche gli adempimenti e agli atti di riscossione di Equitalia - versamenti e adempimenti derivanti da cartelle di pagamento emesse dagli agenti della riscossione e quelli da accertamenti esecutivi.  

Lavoro

Dal lato del ministero del Lavoro è stata prevista la sospensione dei termini per tutte le scadenze relative agli adempimenti amministrativi e contributivi in materia lavoristica e previdenziale; interventi di sostegno al reddito con l'utilizzo degli ammortizzatori sociali, compresi quelli in deroga, per i lavoratori dipendenti e definizione di uno strumento specifico per i piccoli imprenditori ed i lavoratori autonomi; sussidi di natura sociale per le persone che non rientrano in queste categorie.

Politiche agricole alimentari e forestali

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali  ha stabilito l'anticipo del pagamento dei fondi di sviluppo rurale da parte di Agea per un importo di circa 7 milioni di euro. Salgono così a 12 milioni di euro i contributi europei che verranno erogati entro il 15 settembre 2016 alle circa mille imprese agricole dei comuni colpiti dal sisma.

 


About the Author: